Per i post su social con le recensioni regaliamo uno sconto per il tuo prossimo acquisto

Corretta detersione del viso

11 16, sposare

Corretta detersione del viso

Pensare che lavare il viso sia una fase insignificante per la cura della pelle sarà la strada per ottenere una pelle secca, opaca e con gravi problemi dermatologici, ancor di più oggi che l'inquinamento ambientale ha raggiunto livelli da record. La nostra bisnonna si lavava il viso con acqua pulita del pozzo, noi però ci laviamo con acqua dura e piena di cloro. Così, purtroppo il lavaggio sbagliato è il primo passo per l'invecchiamento precoce della pelle. Tutti sanno che se la pelle non è sufficientemente pulita, tutte le cure successive (siero, maschera, crema) non hanno molto senso.

Forse è un po' ridicolo ricordarlo... però: prima della pulizia del viso si devono lavare accuratamente le mani, le quali sono sempre pieni di batteri presi da telefoni, tastiere del computer, maniglie delle porte e così via.

L'acqua per il lavaggio non deve essere né fredda né calda, l'acqua fredda contribuisce alla cattiva circolazione del sangue e peggiora la nutrizione della pelle, l'acqua calda ha un effetto vasodilatatore che indebolisce le pareti dei vasi capillari superficiali, privando la pelle dell'elasticità portandola ad un invecchiamento precoce. La conclusione è che la migliore temperatura dell'acqua per lavarsi deve essere tiepida.

Troppi lavaggi frequenti danneggiano la funzionalità della naturale barriera protettiva e creano le condizioni per uno sviluppo dell'acne. La quantità ottimale di lavaggi dipende dal tipo di pelle, stagione e dal grado di impurità.

Ad esempio, la pelle normale non è particolarmente esigente nella scelta del prodotto per la pulizia e non ha bisogno di essere lavata al mattino, è sufficiente sciacquarla con acqua tiepida.

Per la cura della pelle sensibile è necessario usare prodotti senza coloranti, profumi sintetici e tensioattivi. Se nella formulazione è presente un tensioattivo (laurilsolfato di sodio o di ammonio) allora questo prodotto peggiorerà le condizioni della pelle sensibile danneggiando la barriera protettiva. Particolare attenzione deve essere rivolta alla pulizia accurata del viso dopo averlo lavato con un prodotto schiumogeno, perché i suoi residui possono provocare una forte irritazione. Voi avete bisogno di prodotti molto delicati, vanno bene anche quelli destinati alla pelle sensibile dei bambini.

Se avete la pelle grassa con tendenza acneica potete lavare il viso due volte al giorno con acqua relativamente calda (+37 ... + 42 ° C). I vostri prodotti per la pulizia dovrebbero contenere acido salicilico circa il 3% che ha un effetto antisettico. Questo componente abbassa l'infiammazione e rende la pelle opaca eliminando il sebo in eccesso. La pelle grassa ma non acneica si può detergere con un prodotto che abbia un contenuto d'acido salicilico più basso (0,5-1%).

Per la pelle secca è perfetto un detergente schiumogeno delicato e cremoso che contenga burro di karitè, camomilla e vitamina E. Naturalmente è meglio lavare la pelle secca con acqua dolce (filtrata, imbottigliata, bollita o decongelata), l'acqua dura purtroppo contiene troppi sali che influenzano negativamente anche la pelle più sana.

Strofinare il viso con un asciugamano dopo la detersione provoca danni allo strato superiore dell'epidermide. Il massimo che vi è permesso è tamponare delicatamente il viso bagnato.

Ultimamente spesso ci fanno domande sull'uso del sapone, naturalmente meglio non utilizzarlo: è alcalino e disturba il pH della pelle, di conseguenza porta alla disidratazione e all'indebolimento della barriera. Se si usa un sapone per il viso la maggior parte degli oli contenuti devono essere non saponificati, il sapone fatto in questo modo, al contrario, ripristinerà la barriera protettiva.


Prendetevi cura della vostra bellezza.

Con amore,

Calier SPA





Lascia un commento

Il commento deve essere approvato prima della pubblicazione

Ricevi il pacco entro Natale! Acquista entro martedì!